• Politica

    Chiamale se vuoi… estradizioni

    Non so se si sia trattato di puro caso, ma per far arrestare ed estradare il terrorista, e non ho utilizzato il prefisso ex di proposito, Battisti, lo stesso è dovuto scappare in Bolivia, la Bolivia di Evo Morales, un politico chavista di estrema sinistra, quello che, per intenderci, ha regalato a Papa Francesco un crocifisso formato da una falce ed un martello. La cosa non deve stupire però, perché ora, che il Venezuela è in profonda crisi e non può cedere a buon mercato il petrolio ai paesi “amici”, il caro Evo Morales non è più tanto comunista come una volta, ma deve rifarsi la verginità di moderato, perché il vicino Brasile è l’unica soluzione perché la sua Bolivia ha estrema necessità di esportare il suo gas nel paese di Bolsonaro, e si sa che il nuovo corso non è certo come quello di Lula

  • Famiglia,  Futuro,  Politica

    Militanza Politica

    Spesso, soprattutto negli ultimi anni, la politica viene vista come il male oscuro, le frasi tipo “non vado a votare tanto è la stessa cosa” o “i politici vogliono solo la poltrona”, mi danno fastidio. Mi danno fastidio perché sono un fiero militante politico, uno di quelli che, spesso, toglie tempo alla propria famiglia per la politica, uno di quelli che non chiede mai nulla in cambio al proprio partito, uno di quelli che lavora perché è convinto che bisogni cambiare lo status quo se vogliamo dare un futuro migliore ai nostri figli.

    Quello che mi piacerebbe, è che chi realmente fa politica per tornaconto personale o per guadagnarci, faccia un passo indietro o che, perlomeno, la gente inizi a capire che c’è chi, come me, fa politica per vocazione e chi lo fa per se stesso.

    Quelli come me non li vedrete mai chiedere un incarico al proprio partito, ma spesso li vedrete in piazza, su facebook, nelle associazioni, a farsi in quattro per la propria gente.